Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2016

La fatica di chi non procrea

Immagine
Una delle mie letture di settembre è stato il romanzo di Tiziana Cazziero che si intitola: "E tu quando lo fai un figlio?", edito da Rizzoli YouFeel. Racconta la storia di Luisa e Leonardo, una coppia giovane, bella, di successo che però lotta contro l'infertilità. È un libro che affronta un argomento delicato con cognizione di causa ma anche con ironia e dolcezza. Insomma una lettura che consiglio sia a chi si trova a vivere un'esperienza come quella dei protagonisti ma anche a coloro i quali non hanno idea di che cosa si passi, si sacrifichi e si soffra nella ricerca di un figlio che non vuole arrivare. Le coppie come Luisa e Leonardo sono però socialmente supportate, hanno comprensione perché affrontano un percorso difficile ed impervio, che mette a durissima prova la tenuta della coppia è che, di per sé e giustamente, provoca sentimenti di solidarietà.
Cosa che non accade a tutte quelle coppie che non parlano dei motivi che le hanno spinte a non avere figli ma ch…

Quattro verità che ho imparato da quando mi sono trasferita

Immagine
Sono passati ormai quasi 4 mesi da quando mi sono trasferita dal nord al centro Italia e ci sono differenze, comportamenti e cose a cui ho dovuto abituarmi in fretta. Ammetto che non a tutte ho fatto davvero l'abitudine, in realtà, le sopporto come un incontrovertibile dato di fatto. Facciamo subito una doverosa precisazione: questo è un post ironico e non vuol essere in nessun modo un paragone fra nord e centro, Liguria e Lazio, o cose di questo tipo anche perché la prima è la mia terra natale e il Lazio la mia nuova casa, dove mi trovo molto bene. Ecco quindi le quattro verità che ho imparato da quando mi sono trasferita:
1) I decibel utilizzati per parlare: il volume della voce di una persona che vive qui è infinitamente più alto del mio e di qualsiasi ligure. Al nord alzare la voce, se non si è alterati,  è puro inquinamento acustico, in men che non si dica, se ti parte un po' la corda vocale, ti guardano tutti con disapprovazione. Nel Lazio si scazzano per il motivo oppo…